Tai chi

TAI CHI

“A che vi serve una filosofia se non la potete scolpire, cantare e danzare?” (Zolla)

Il Tai Chi Chuan è un'antica arte marziale cinese basata sul concetto taoista di Ying-Yang, l'eterna alleanza degli opposti. Nato come sistema di autodifesa, Tai Chi Chuan significa letteralmente "suprema arte di combattimento", essendo la composizione dei termini cinesi “Tai”, che significa “supremo, sublime”, “Chi”, la forza, l’energia interiore da cui scaturisce l’arte, e “Chuan”, che si traduce con “pugno”, come espressione esteriore concreta e specifica di tale forma d’arte. Il Tai Chi Chuan è da considerarsi a tutti gli effetti la “sublimazione artistica” del concetto originario di “lotta”, intesa come continua tensione dinamica presente nell’individuo tra le sue due parti essenziali, Yin e Yang. Nell’antica Cina esso costituiva anche un’efficace arte motoria psico-corporea, e seguendo questa corrente si è evoluto nel corso dei secoli anche come raffinata forma di esercizio per la salute ed il benessere, senza mai perdere tuttavia l’originaria funzione di arte marziale.
La pratica del Tai Chi Chuan consiste principalmente nell'esecuzione di una serie di movimenti lenti, ritmici, fluidi e circolari che disegnano ampie traiettorie, come in una sorta di danza silenziosa, ma che in realtà mimano la lotta con un opponente immaginario. All’interno degli stili del Tai Chi Chuan (Chen, Yang, Sun, Wu) i più popolari sono lo Yang e il Chen. Il primo è il più praticato poiché il Chen richiede un’esercitazione molto più complessa ed esigente. Tali movimenti, tra loro concatenati e senza interruzione, possono essere eseguiti a mani nude o con il supporto di particolari armi. Esiste anche un insieme di esercizi da eseguire in coppia, che prendono il nome di Tui Shous e che mirano a migliorare la capacità di reciproco “ascolto”, entrando in simbiosi con i movimenti del partner.
La pratica attenta e costante di queste tecniche, grazie alla morbidezza, alla circolarità e alla lentezza con cui vengono eseguite, rende il corpo più agile e armonioso, migliora la postura ed ha un effetto benefico sul sistema nervoso e sulla circolazione. Si impara gradualmente ad acquietare la mente, a muovere il corpo in modo rilassato e consapevole, a controllare e calmare il respiro, lasciandosi trascinare da una sorta di “danza meditativa” accompagnata da musiche soavi e rilassanti. Scopo ultimo di questa arte è stimolare il libero fluire dell'energia vitale e così ristabilire armonia ed equilibrio tra corpo, mente e spirito.

ORARIO
martedì e giovedì 18.00-19.15
   

Controllo Cookies - Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza degli utenti: continuando a navigare sul sito accetti questo utilizzo.